Indicazioni per un uso corretto della Vibrazione ad Alta Frequenza Bamo

Di seguito, senza alcuna pretesa di insegnamento, alcune note che consentono di utilizzare al meglio il sistema della vibrazione ad alta frequenza Bamo

Norme generali

  • L'elemento vibrante deve rimanere immerso nel calcestruzzo: i vibratori Bamo sono particolarmente resistenti per cui possono anche funzionare non immersi per circa 40 minuti, ma per evitare inutili e anomali riscaldamenti degli avvolgimenti elettrici è buona norma spegnere il vibratore al termine del suo uso. Cio' costituisce anche rispetto della norma di sicurezza in quanto il vibratore, se lasciato a terra in funzione tende a saltellare e a muoversi, con il rischio di caduta da impalcature piuttosto che di recare danno a persone, animali e/o cose.
  • L'elemento vibrante raggiunge in breve tempo temperature elevate se lasciato funzionare al di fuori del calcestruzzo diventanto quindi possibile causa di pericolose ustioni.
  • Le gettate di calcestruzzo devono essere uniformemente distribuite e ogni strato non deve superare i 30-50 cm di altezza: inserire verticalmente il vibratore nel calcestruzzo avendo cura di far penetrare l'elemento vibrante per circa 15 cm anche nello strato precedentemente gettato e vibrato, al fine di aumentarne la giunzione.
  • Intervallare le immersioni del vibratore di una distanza pari a circa 8-10 volte il suo diametro (ad esempio con un vibratore diametro 50 mm intervallare le immersioni di 40-50 cm)
  • Sono sufficienti 10-20 secondi di immersione per vibrare il calcestruzzo: insistere per più tempo può comportare la separazione degli inerti e quindi ritrovarsi con un manufatto estremamente indebolito
  • I Generatori o i Convertitori devono essere posizionati in modo tale che siano all'asciutto, su postazioni non instabili e lontani da sostanze infiammabili o esplosive
  • Consultare il libretto di istruzioni o chiedere al nostro ufficio tecnico di sede per prolunghe di cavi di alimentazione dei vibratori o dei convertitori
  • Interventi di riparazione devono essere fatti con spine scollegate dalle fonti di energia e comunque da persone qualificate
  • Il libretto di istruzioni riporta anche come fare manutenzione ordinaria: rispettare la propria attrezzatura di lavoro significa essere ripagati in termini di funzionamento ottimale e risparmio economico.

 

Scelta del convertitore/generatore in funzione del vibratore

  • Dalle caratteristiche tecniche del vibratore desumere quanta corrente assorbe, dopo di che scegliere il convertitore/generatore che in uscita fornisca almeno l'amperaggio necessario. Ad esempio: il vibratore VMAX57 necessita di 13,5 A per cui può essere collegato ad un convertitore SK12M o superiore.
  • Se le esigenze di lavoro sono tali per cui si vuole utilizzare contemporaneamente più vibratori, sommare gli assorbimenti dei vari vibratori e individuare il convertitore/generatore che fornisce la sommatoria degli ampère ottenuta
  • Scegliere un convertitore/generatore che fornisce almeno 2-3 Ampère piu' del necessario significa beneficiare di una migliore alimentazione per il vibratore

 

Scelta del diametro del vibratore in funzione del lavoro da effettuare

  • Preferire il diametro 36 per piccoli getti con armature molto fitte e casseri stretti
  • Optare per diametro 50 o 57 per gettate di pilastri e solette di medie dimensioni
  • Scegliere il diametro 65 per grandi gettate, grossi pilastri, ponti e lavori di grande impegno